F U O R I  P O R T A  W E B
BLOG FONDATO NEL GIUGNO DEL 2000
TRA I PRIMI BLOG FONDATI IN ITALIA

www.guglionesi.com ● ANNO 21°
Il sito non è finanziato con fondi di Enti istituzionali e/o pubblici.
È un'iniziativa culturale di
ARS idea studio.

Blogger fondatore Luigi Sorella
La Bellezza genera sensibilità alla consapevolezza.
Un viaggio nella cultura non ha alcuna meta.
Cultura è anche innovazione nel comunicare il sapere.
È proprio perché immaginiamo una comunità migliore, in ogni senso, con umiltà mettiamo a disposizione della collettività il nostro impegno.

........
"E Luigi svela, così, l'irresistibile follia interiore per l'alma terra dei padri sacra e santa." (
Vincenzo Di Sabato)



Condividi
l'articolo:
 

HOMEPAGE FUORI PORTA WEB

 
Articolo consultato 463 volte ● Archivio 11658 FPW

 Guglionesi 
La "cittadinanza onoraria" di Guglionesi a Benito Mussolini


Luigi Sorella
Pubblicato in data 21/2/2020 ● FUORI PORTA WEB © 2000

In un periodo di revisionismo “mediatico” dove ogni atto, documentato alla memoria delle fonti archivistiche, è sottoposto al rischio di moralismo, l’attribuzione delle “cittadinanze onorarie” tiene anche la politica, nonché un certo civismo, (in)consapevolmente attiva sulla strettoia dello storicismo.

Scrivendo il capitolo “Il fascismo tra i contadini” nel libro “Non solo un prete. Tra fascismo e democrazia” (Luigi Sorella, Palladino editore, Campobasso, 2009), riportai alcune annotazioni dall’archivio storico del Comune di Guglionesi per tracciare una sommaria stesura della cronaca storica sugli eventi degli anni Venti dello scorso secolo, in particolare richiamando l’episodio seguente: «L’11 novembre del 1923 il Consiglio comunale di Guglionesi concesse la cittadinanza onoraria “a S. E. Benito Mussolini”» (pag. 51).

Guglionesi conserva memoria della “cittadinanza onoraria” concessa al Duce dal Consiglio comunale nel 1923, a seguito delle elezioni amministrative (comuni e province) del 1922, cioè poco dopo la “marcia su Roma”, che generarono la vittoria “(in)condizionata” di una destra prevalentemente fascista e la quale riservò la “cittadinanza onoraria” a Benito Mussolini quasi ovunque tra i presidi amministrativi dell’epoca.

A Guglionesi, inoltre, nello stesso periodo fascista al Duce fu dedicata la piazza principale del centro storico (già “Piazza Grande”), poi denominata “Piazza XXIV maggio”.
È storia! È anche la nostra storia locale!

Benché la cittadinanza onoraria è, nell'ordinamento giuridico, un riconoscimento attribuibile anche “post-mortem”, i principi della Costituzione della Repubblica Italiana hanno culturalmente superato il regresso storico – magari non ancora le seduzioni di un certo revisionismo! – restituendo, anche nel corso della storia, la dignità del suo processo democratico alla “cittadinanza onoraria” nella memoria collettiva.

 

 Da libro “Non solo un prete. Tra fascismo e democrazia”  


FUORI PORTA WEB © 2000
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta rilasciata, esclusivamente, dal blogger fondatore.


Segui FUORI PORTA WEB sui social

      


Per pubblicare sul blog FUORI PORTA WEB inviare l'e-mail all'indirizzo

fpw@guglionesi.com







FUORI PORTA WEB

Sito non rientrante nella categoria dell'informazione periodica (Legge n. 62 del 7 marzo 2001)
.
Il sito non è finanziato con fondi di Enti istituzionali. È un'iniziativa culturale di ARS idea studio.
Note legali sull'uso del blog FUORI PORTA WEB


ARS ● C.so Conte di Torino 15 ● 86034 Guglionesi (CB) ● Tel. +39 0875 681040 - +39 0875 518133 ● P.IVA 01423060704
Tutti i diritti riservati da Fuoriportaweb by ARSideastudio.com