F U O R I  P O R T A  W E B
BLOG FONDATO NEL GIUGNO DEL 2000
TRA I PRIMI BLOG FONDATI IN ITALIA

www.guglionesi.com ● ANNO 21°
Il sito non è finanziato con fondi di Enti istituzionali e/o pubblici.
È un'iniziativa culturale di
ARS idea studio.

Blogger fondatore Luigi Sorella
La Bellezza genera sensibilità alla consapevolezza.
Un viaggio nella cultura non ha alcuna meta.
Cultura è anche innovazione nel comunicare il sapere.
È proprio perché immaginiamo una comunità migliore, in ogni senso, con umiltà mettiamo a disposizione della collettività il nostro impegno.

........
"E Luigi svela, così, l'irresistibile follia interiore per l'alma terra dei padri sacra e santa." (
Vincenzo Di Sabato)


 


Condividi
l'articolo:
 

HOMEPAGE FUORI PORTA WEB

 
Articolo consultato 236 volte ● Archivio 11900 FPW

 Guglionesi 
Il giullare di corte


Redazione FPW
Pubblicato in data 8/9/2020 ● FUORI PORTA WEB © 2000

"Lo scemo del villaggio (o il matto del villaggio, oppure lo scemo del paese) è, in senso stretto, una ricorrente figura sociale di persona che gode di una notorietà locale nella piccola comunità alla quale appartiene e che è conosciuta per il fatto di esprimere stupidità, scioccheria, dotato di una mente sempliciotta [...].

Si tratta di una figura ricorrente nella società umana: per Michel Foucault "era tradizionale [...] che in tutti i villaggi ci fosse qualcuno che veniva chiamato lo scemo del villaggio", un tratto caratteristico di queste realtà comunitarie che si poteva rinvenire ancora come sopravvivente nell'Europa del Novecento, "in alcune regioni [...] un po' arretrate e arcaiche".

Da un punto di vista socio-antropologico, lo scemo del villaggio è stato a lungo considerato un ruolo sociale accettato, come un individuo singolare, deviante dalla "norma", dipendente dalla comunità di appartenenza ma anche in grado di essere partecipe della stessa e capace di contribuire al suo tessuto sociale. Questa condizione sociale "accettata" e in certa misura "integrata", è stata gradualmente travolta dall'avvento della società industriale, il cui realizzarsi non ha modificato solo le condizioni di lavoro, ma ha creato la classe sociale del proletariato industriale e ha determinato una modificazione profonda delle relazioni sociali, erodendo, in modo progressivo, le comunità esistenti e riducendo la possibilità di contribuirvi a varie figure marginali (come il mendicante e, appunto, lo scemo di paese), i cui ruoli sociali, un tempo riconosciuti e accettati, sono andati man mano eclissandosi col tempo, fino alla loro virtuale sparizione.

Già in epoca bizantina, lo "scemo del villaggio" era trattato come una forma accettabile di individuo squilibrato, compatibile con le allora prevalenti concezioni normative dell'ordine sociale. Anche nell'Europa del Medioevo, lo scemo del villaggio trovava un suo ruolo e una legittima collocazione, personaggio in certo qual modo tollerato, accolto, e nutrito dalla società [...].

Il concetto dello "scemo di paese" è in relazione stretta, sul versante opposto, con quello di "sapiente del villaggio", o "genio del villaggio", spesso legato al concetto dell'anti intellettualismo preindustriale, dal momento che entrambe le figure sociali potevano essere oggetto tanto di pietà quanto di derisione. I ruoli sociali dei due sono combinati e applicati, soprattutto in un contesto sociopolitico, nel giullare di corte dell'Europa medievale e rinascimentale."

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Scemo_del_villaggio  


FUORI PORTA WEB © 2000
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta rilasciata, esclusivamente, dal blogger fondatore.


Segui FUORI PORTA WEB sui social

      


Per pubblicare sul blog FUORI PORTA WEB inviare l'e-mail all'indirizzo

fpw@guglionesi.com






FUORI PORTA WEB

Sito non rientrante nella categoria dell'informazione periodica (Legge n. 62 del 7 marzo 2001)
.
Il sito non è finanziato con fondi di Enti istituzionali. È un'iniziativa culturale di ARS idea studio.
Note legali sull'uso del blog FUORI PORTA WEB


ARS ● C.so Conte di Torino 15 ● 86034 Guglionesi (CB) ● Tel. +39 0875 681040 - +39 0875 518133 ● P.IVA 01423060704
Tutti i diritti riservati da Fuoriportaweb by ARSideastudio.com