F U O R I  P O R T A  W E B
BLOG FONDATO NEL GIUGNO DEL 2000
TRA I PRIMI BLOG FONDATI IN ITALIA

www.guglionesi.com ● ANNO 21°
Il sito non è finanziato con fondi di Enti istituzionali e/o pubblici.
È un'iniziativa culturale di
ARS idea studio.

Blogger fondatore Luigi Sorella
La Bellezza genera sensibilità alla consapevolezza.
Un viaggio nella cultura non ha alcuna meta.
Cultura è anche innovazione nel comunicare il sapere.
È proprio perché immaginiamo una comunità migliore, in ogni senso, con umiltà mettiamo a disposizione della collettività il nostro impegno.

........
"E Luigi svela, così, l'irresistibile follia interiore per l'alma terra dei padri sacra e santa." (
Vincenzo Di Sabato)




 
 

 


Condividi
l'articolo:
 

HOMEPAGE FUORI PORTA WEB

 
Articolo consultato 829 volte ● Archivio 6303 FPW

 Campobasso 
L’adeguamento del numero dei consiglieri regionali va fatto a mezzo di modifica statutaria


Paolo Di Laura Frattura
Pubblicato in data 23/4/2013 ● FUORI PORTA WEB © 2000

“Registriamo che l’opposizione di centrodestra si sta dedicando con una certa passione alla questione dell’abrogazione, proposta con delibera di giunta, della legge regionale n.21 del 2012, quella, cioè, che fissa con percorso ordinario la riduzione del numero dei consiglieri regionali da 30 a 20. Superando la dietrologia che ha fatto e fa seguito all’atto approvato dall’attuale governo regionale, riteniamo giusto avanzare qui alcune precisazioni.
Nella seduta di giunta dello scorso 15 aprile, l’esecutivo ha approvato con delibera n.160 la proposta di legge regionale per “l’abrogazione della legge regionale n.21 del 5 ottobre 2012” per un fatto molto semplice e dettato, guarda un po’, dalla norma.
Tale legge, infatti, risulta nei fatti ampiamente superata dall’art.2, comma 3, del decreto legge n.174 del 10 ottobre 2012, poi convertito dalla legge n.213 del 7 dicembre 2012.
Il testo in vigore prescrive che “l’adeguamento ai nuovi parametri deve essere fatto esclusivamente a mezzo di modifica statutaria”. La norma regionale invece risponde a carattere ordinario.
Il Molise, nelle consultazioni del 24 e 25 febbraio scorsi, è tornato al voto per eleggere 20 consiglieri più il presidente soltanto per quanto disposto a livello centrale e non in base al dettato regionale.
La via della proposta di abrogazione, è evidente, appare ora necessaria per consentire alla Regione Molise di essere in regola, per buona pace di chi pensa che il nostro esecutivo voglia aumentare i costi della politica molisana, mancando di rispetto ai cittadini e alle difficoltà che incontrano nel loro quotidiano. Per queste, al contrario, ogni giorno lavoriamo con impegno, serietà e passione”.

È quanto precisa il presidente della Regione Molise, Paolo di Laura Frattura, a seguito delle polemiche avanzate dalla opposizione regionale di centrodestra sulla delibera di giunta che propone l’abrogazione della legge regionale n.21 del 5 ottobre 2012.  

FUORI PORTA WEB © 2000
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta rilasciata, esclusivamente, dal blogger fondatore.


Segui FUORI PORTA WEB sui social

      


Per pubblicare sul blog FUORI PORTA WEB inviare l'e-mail all'indirizzo

fpw@guglionesi.com






FUORI PORTA WEB

Sito non rientrante nella categoria dell'informazione periodica (Legge n. 62 del 7 marzo 2001)
.
Il sito non è finanziato con fondi di Enti istituzionali. È un'iniziativa culturale di ARS idea studio.
Note legali sull'uso del blog FUORI PORTA WEB


ARS ● C.so Conte di Torino 15 ● 86034 Guglionesi (CB) ● Tel. +39 0875 681040 - +39 0875 518133 ● P.IVA 01423060704
Tutti i diritti riservati da Fuoriportaweb by ARSideastudio.com