Condividi   MOLISE ADRIATICO

14/8/2021
Termoli
Diocesi Termoli-Larino
Eventi
174

R-NASCITA E/È RI-COMINCIARE: APRE A TERMOLI LA XIV MOSTRA DIOCESANA

Sabato 14 agosto 2021, alle 20.45, nello spazio all’aperto del Centro Pastorale Ecclesia Mater in piazza Sant’Antonio a Termoli (ingresso da retro ex seminario vescovile) è in programma l’ultimo appuntamento dell’Agorà 2021 – Germogli di creatività della diocesi di Termoli-Larino. Sarà presentata la XIV MOSTRA DIOCESANA organizzata in collaborazione con il Museo Diocesano G. A. Tria e il Liceo Artistico B. Jacovitti di Termoli.

Il titolo della mostra è “RI-NASCITA e/è RI-COMINCIARE”.

La mostra verrà allestita nelle sale espositive della Termoli Sotterranea presso il Palazzo Vescovile in piazza Duomo, ospiterà le opere dei ragazzi del Liceo Artistico, classe V Arti Figurative, che hanno realizzato sculture sul tema della Rinascita come evento artistico e personale; inoltre uno schermo proietterà alcune immagini delle fasi preliminari dell’intervento di restauro del dipinto murale raffigurante la Madonna con il Bambino del XVIII sec., a cura della restauratrice Francesca Di Giandomenico.

Il dipinto è stato ritrovato casualmente a Civitacampomarano nell’anno 2018 all’interno di una nicchia dell’antico muro della chiesa intitolata a Santa Maria Maggiore, crollata nel 1903. A partire dal mese di settembre sarà possibile assistere al restauro prenotando una visita guidata presso il MAB – Museo diocesano di Larino. La conclusione dell’intervento di restauro è prevista entro la fine del 2021.

Il tempo della pandemia non è solo una circostanza che ci ha costretti a ripensare il nostro modo di vivere, ma ci pone delle domande sul nostro vissuto, che cosa resta? Perché è ragionevole affermare che questo preciso istante in cui viviamo ha consistenza, che è l’inizio e non la fine? Le parole usate dai ragazzi per spiegare le opere sono state: maternità, nuova nascita, affettività, attenzione ai rapporti sociali, famiglia, morte e rinascita, cambiamento, realtà, luce, futuro migliore, distruzione, riparare, salvare, normalità, resettare, ripartire, felicità, fragilità, sofferenza, verso l’alto, sconosciuto, bellezza, bene, resilienza, solidarietà, coraggio, cultura, virus, chiusura, libertà.

Ri-cominciare in tempo di pandemia, cercando il tempo per qualcosa, qualcuno!

Papa Francesco ha avuto modo di metterci in allerta: “la cosa peggiore, del virus che stiamo affrontando, sarebbe riprendere la vita come se non fosse successo niente, e tornare a fare le cose di sempre”. Prendiamoci cura l’uno dell’altro e delle cose che ci circondano, prendiamoci cura del senso della vita e domandiamo quella “sana inquietudine” nella ricerca della felicità.

Romano Guardini scriveva dell’Opera d’Arte: “L’opera d’arte apre uno spazio in cui l’uomo può entrare. In cui può respirare, muoversi e trattare con le cose e gli uomini fattisi aperti. L’autentico rapporto con l’opera d’arte consiste nel mettersi in silenzio, raccogliersi, entrare, guardare con i sensi desti e con l’anima aperta, spiare, rivivere”.

La mostra dei ragazzi del Liceo artistico si potrà visitare dal 22 agosto al 20 settembre a Termoli nella sala della Termoli Sotterranea e la “guida-visita” al restauro del dipinto sarà possibile dal 27 settembre al 30 ottobre presso il Museo Diocesano di Larino.

Mostradiocesana2021.jpg


www.ilmolise.net

ma@ilmolise.net

Molise Adriatico © Tutti i diritti riservati



CULTURA, ARTE E TURISMO

PROGETTO DI COMUNICAZIONE. GRAFICA E WEB
© 2000 LUIGI SORELLA
TRA I PRIMI BLOGGER NEL MOLISE