BLOG FONDATO NEL GIUGNO DEL 2000
x

Un viaggio nella cultura non ha alcuna meta: la Bellezza genera sensibilità alla consapevolezza.

Luigi Sorella (blogger).
Nato nel 1968.

Operatore con esperienze professionali (web designer, copywriter, direttore di collana editoriale, videomaker, fotografia digitale professionale, graphic developer), dal 2000 è attivo nel campo dell'innovazione, nella comunicazione, nell'informazione e nella divulgazione (impaginazioni d'arte per libri, cataloghi, opuscoli, allestimenti, grafiche etc.) delle soluzioni digitali, della rete, della stampa, della progettazione multimediale, della programmazione, della gestione web e della video-fotografia. Svolge la sua attività professionale presso la ditta ARS idea studio di Guglionesi.

Come operatore con esperienza professionale e qualificata per la progettazione e la gestione informatica su piattaforme digtiali è in possesso delle certificazioni European Informatics Passport.

Il 10 giugno del 2000 fonda il blog FUORI PORTA WEB, tra i primi blog fondati in Italia (circa 3.200.000 visualizzazioni/letture, cfr link).
Le divulgazioni del blog, a carattere culturale nonché editoriale, sono state riprese e citate da pubblicazioni internazionali.

Ha pubblicato libri di varia saggistica divulgativa, collaborando a numerose iniziative culturali.

"E Luigi svela, così, l'irresistibile follia interiore per l'alma terra dei padri sacra e santa." Vincenzo Di Sabato

Per ulteriori informazioni   LUIGI SORELLA


3/9/2018 ● Cultura

Maria, un'anima molto bella


  Giorgio Senese ● 2410


Maria Ruberto era mia cugina in quanto sua madre era la sorella di mio padre e, fino all’arrivo di Stefania Marcantoni, ultima tra tutti i cugini diretti, è stata l’unica femmina del mio stretto parentato che orbitava attorno ai mei nonni, nel quartiere di Sant’Antonio Abate. Eravamo una vera enclave tra zii e cugini di primo e secondo grado.

La vedevamo e la tenemmo, quindi, come una cosa preziosa da proteggere dalle insidie del mondo.
Maria però non giocava ai nostri giochi e non veniva di certo giù per le morge con arco e frecce a caccia di serpenti e lucertole.
Restava con una cuginetta di secondo grado, Filomena e con altre bambine che abitavano vicino a lei.
Spesso, però, era occupata a dare una mano a sua madre con i quattro fratellini più piccoli di lei.
E’ cresciuta così riservata e timida, servizievole e discreta, incapace di far del male o anche solo di pensarlo.

Quando per scherzo la chiamavamo “Mariscella” si apriva a un tenero e malinconico sorriso che subito nascondeva con la mano, quasi a vergognarsi di quell’attimo di felicità.
A scuola era molto brava, assetata di sapere e riportava ottimi voti che facevamo invidia a tutti noi, un vero peccato che non abbia continuato gli studi umanistici, era molto portata.
Nell’adolescenza quando capitava, passavamo molto tempo a parlare di Dante piuttosto che di Petrarca e immaginarci i vari personaggi portati nella nostra epoca e nelle nostre realtà sociali e sentimentali.

La vita, il caso, l’amore, hanno deciso del suo destino e tutta la sua capacità di attenzione e tenerezza l’ha spesa con grande generosità nei confronti dei membri della famiglia di origine e della sua, formata da suo marito Nicola e suo figlio Carmine.
Anche qui, il caso le fu avverso, dopo Carmine non ha ricevuto la gioia di altri figli in modo da avere una famiglia numerosa come le sarebbe piaciuto per cui, il suo Carmine è diventato depositario di tutto l’amore materno di cui era capace e, in qualche caso, anche luogo di condivisione delle sofferenze che la vita le ha purtroppo, riservato.

La sua era un’anima molto bella, un boccone prelibato per il paradiso a cui è stata richiamata. Però Signore, potevi lasciarcela ancora un poco, la sua mancanza è causa di molto dolore in chi l’ha amata e la sua partenza è sicuramente stata alquanto prematura ma “…tuttavia non sia fatta la mia, ma la tua volontà”.
Ci resta il conforto di averla avuta tra noi e il personale rammarico di non averla avuta più vicino di quanto è stato.

Nella certezza di poterla riabbracciare un giorno… ciao dolce Mariscella!

Foto di Giorgio Senese

Cartellone




© FUORI PORTA WEB

FUORI PORTA WEB © BLOG DAL 2000
Vietata la riproduzione, anche parziale e/o in digitale (e attraverso post sui social), senza autorizzazione scritta e rilasciata, esclusivamente, dal blogger fondatore.

Per pubblicare sul blog FUORI PORTA WEB inviare la richiesta di divulgazione all'e-mail: fpw@guglionesi.com