BLOG FONDATO NEL GIUGNO DEL 2000
Tra i primi blog fondati in Italia
x

Un viaggio nella cultura non ha alcuna meta: la Bellezza genera sensibilità alla consapevolezza.

Luigi Sorella (blogger).
Nato nel 1968.

Operatore con esperienze professionali (web designer, copywriter, direttore di collana editoriale, videomaker, graphic developer), dal 2000 è attivo nel campo dell'innovazione, nella comunicazione, nell'informazione e nella divulgazione (impaginazioni d'arte per libri, cataloghi, opuscoli, allestimenti, grafiche etc.) delle soluzioni digitali, della rete, della stampa, della progettazione multimediale, della programmazione, della gestione web e della video-fotografia. Svolge la sua attività professionale presso la ditta ARS idea studio di Guglionesi.
Il 10 giugno del 2000 fonda il blog FUORI PORTA WEB, tra i primi blog fondati in Italia. Le sue divulgazioni digitali a carattere culturale, nonché editoriali, hanno superato 2.500.000 di visualizzazioni/letture, riprese e citate in varie pubblicazioni internazionali.

"E Luigi svela, così, l'irresistibile follia interiore per l'alma terra dei padri sacra e santa." Vincenzo Di Sabato

Per ulteriori informazioni   LUIGI SORELLA


Condividi l'articolo:
 
© FUORI PORTA WEB

Poesia

Zinnie dello spazio



"Anche tu, Tempo, svanirai quando non ci saranno più gli innamorati..."




Montréal, 27/9/2022     169


Zinnie dello spazio

I
Tempo tiranno, misura e stura
del fugace vivere umano,
scandisci con le tue sideree corse
il nascere e crescere, l’invecchiamento
e l’inevitabile morte.

II
Anche tu, Tempo, svanirai quando
non ci saranno più gli innamorati,
le tenebre che l’impaurano
e le albe che li consolano.

III
In Natura continuo è il cambio
delle forme, ma nulla si distrugge
perché eterno nel cosmo è l’amore
che distrugge solo per ricreare.
Padre Sole,
e anche tu, Madre Terra,
nuova forma avrete quando
la Via Lattea ed Andromeda,
galassie a spirale, si scontreranno
in un cozzo siderale.

IV
Sono fiorite nello spazio
le prime zinnie degli astronauti.
E fra non tanti tramonti
Cenere in un’anfora,
polvere di stelle,
sarà l’umana mia forma.
Allora tu, Tempo amico,
dirai alla brezza di trasportare
avvizziti petali di giglio
attorno a secolari tronchi d’oliva
fragranza di rosmarino e di fiorito
odoroso origano sul nome inciso.

V
Un romito nibbio reale
in cielo volteggiando,
emette un garrulo lamento
– Fu umano chi sotto grave
pietra giace nel firmamento
senza Tempo ritornato –

M. 20/01/21 21/05/22



FUORI PORTA WEB © 2000-2022
Vietata la riproduzione, anche parziale e/o in digitale (e attraverso post sui social), senza autorizzazione scritta e rilasciata, esclusivamente, dal blogger fondatore.

Per pubblicare sul blog FUORI PORTA WEB inviare la richiesta di divulgazione all'e-mail:
fpw@guglionesi.com