BLOG FONDATO NEL GIUGNO DEL 2000
x

Un viaggio nella cultura non ha alcuna meta: la Bellezza genera sensibilità alla consapevolezza.

Luigi Sorella (blogger).
Nato nel 1968.

Operatore con esperienze professionali (web designer, copywriter, direttore di collana editoriale, videomaker, fotografia digitale professionale, graphic developer), dal 2000 è attivo nel campo dell'innovazione, nella comunicazione, nell'informazione e nella divulgazione (impaginazioni d'arte per libri, cataloghi, opuscoli, allestimenti, grafiche etc.) delle soluzioni digitali, della rete, della stampa, della progettazione multimediale, della programmazione, della gestione web e della video-fotografia. Svolge la sua attività professionale presso la ditta ARS idea studio di Guglionesi.

Come operatore con esperienza professionale e qualificata per la progettazione e la gestione informatica su piattaforme digtiali è in possesso delle certificazioni European Informatics Passport.

Il 10 giugno del 2000 fonda il blog FUORI PORTA WEB, tra i primi blog fondati in Italia (circa 3.200.000 visualizzazioni/letture, cfr link).
Le divulgazioni del blog, a carattere culturale nonché editoriale, sono state riprese e citate da pubblicazioni internazionali.

Ha pubblicato libri di varia saggistica divulgativa, collaborando a numerose iniziative culturali.

"E Luigi svela, così, l'irresistibile follia interiore per l'alma terra dei padri sacra e santa." Vincenzo Di Sabato

Per ulteriori informazioni   LUIGI SORELLA


21/5/2023 ● Caro direttore

Il Salone del Libro di Torino, "attraverso lo specchio"

Travalicare la quotidianità e la passività per sconfinare in nuovi mondi dove il reale e il fantastico si mescolano, dove tutto è possibile.

  Giorgio Senese ● 600


Caro Direttore,
oggi (lettera del 18 maggio) si apre il XXXV Salone del Libro.
Mi ero riproposto, a partire da oggi e per i prossimi giorni, di partecipare alla kermesse nella sua interezza e di riportare ai lettori di Fuoriporta, l’effervescenza del turbinio intellettuale e mediatico, che una manifestazione del genere porta con sé.
Mi ero organizzato per tempo con ferie, alloggio e biglietti vari.
Purtroppo, però, le vicende legate al maltempo e alle alluvioni in Emilia, hanno fatto sì che Trenitalia sospendesse la circolazione dei treni e non mi è stato più possibile partire, con mio grande rammarico.

Il Salone si terrà da giovedì 18 a lunedì 22 maggio negli spazi che da anni lo caratterizzano: i padiglioni 1, 2, 3 e Oval di Lingotto Fiere e il Centro Congressi Lingotto a cui si unirà, per la prima volta, lo spazio Pista 500, progetto artistico sviluppato dalla Pinacoteca Agnelli.

Il tema è “Attraverso lo specchio, “non solo un tema ma quasi un motto, un desiderio che porta chi lo esprime a travalicare la quotidianità e la passività per sconfinare in nuovi mondi dove il reale e il fantastico si mescolano, dove tutto è possibile.
In occasione di questa edizione 2023, il Salone del Libro torna a ospitare sia una regione italiana che un Paese: la Sardegna e l’Albania.

Nominata la Direzione del Salone del Libro per gli anni 2024-2026

"Il Salone del libro di Torino è sempre stato indipendente e io se fossi in voi questa caratteristica me la terrei stretta”.
In questi sette anni ho sempre lavorato in concordia con le istituzioni ma indipendenza vuol dire che i nostri rapporti si sono limitati agli auguri di Natale".
Così il direttore editoriale della kermesse, Nicola Lagioia, disse a margine della prima conferenza stampa di presentazione di questa 35esima edizione, che sarà anche l'ultima che lo vede alla direzione della kermesse libraria.
Infatti, con una nomina a sorpresa del 3 aprile scorso, la direzione del Salone del Libro 2024-2026 è stata assegnata a Annalena Benini che succederà, quindi, a Nicola Lagioia.
Annalena è un volto noto in quanto giornalista che scrive per “Il Foglio”, occupandosi di cultura, storie, persone e libri.
Ha pubblicato La scrittura o la vita. Dieci incontri dentro la letteratura (Rizzoli 2018).
Per la Rai ha scritto e condotto i programmi televisivi Romanzo italiano e Pietre d'inciampo.
Per Einaudi ha curato l'antologia I racconti delle donne (2019) e ha pubblicato Annalena (2023).
Per il gossip non possiamo esimerci dal dire che è la nuora di Vittorio Feltri, avendone sposato il figlio Matteo.
Ma questo non ha niente a che vedere con lo spessore della professionista che ha tutte le carte in regola per fare, in quel di Torino, un lavoro di alta qualità e innovazione.
Le prime parole della neo-direttrice: “Sono molto felice di questo incarico inaspettato, per me il Salone del libro di Torino è da sempre un posto importantissimo in cui andare ogni anno, a cui pensare ogni anno da lettrice e da persona che scrive: è il posto dei libri, dei lettori, degli scrittori, degli editori e della cultura che si muove.
Ho imparato nel tempo a capire che il Salone è tutto questo, ma è anche molto di più.
Mi sento anche molto fortunata perché posso continuare a osservare il lavoro bellissimo, importante, che hanno fatto Nicola Lagioia e tutta la squadra.
Riparto da qui e per me è davvero un grande e inaspettato onore.
Sono grata a questa città che mi ha sempre accolto e dato l'opportunità di fare cose belle e sono consapevole della responsabilità che ho appena accettato: farò il massimo”.
Annalena entrerà in carica a partire dall’edizione del 2024.
Quest’anno dunque, sarà presente in salone per comprenderne nel dettaglio le complesse dinamiche, ma sarà ancora Nicola Lagioia a guidare la rassegna 2023.

Solo a titolo informatico e di curiosità, riporto l’elenco dei grandi autori e autrici italiani che interverranno.

Niccolò Ammaniti (Einaudi); Bruno Arpaia (Guanda); Matteo B. Bianchi (Mondadori); Alessandro Baricco; Annalena Benini (Einaudi, futura direttrice della manifestazione); Andrea Canobbio (La nave di Teseo); Gianrico Carofiglio (Einaudi); Cristina Cassar Scalia (Einaudi); Mauro Covacich (La nave di Teseo); Teresa Cremisi (La nave di Teseo, Marsilio e Adelphi); Maurizio De Giovanni (Rizzoli); Concita De Gregorio (OnePodcast); Erri De Luca (Feltrinelli); Marco Drago (Bollati Boringhieri); Alain Elkann (Bompiani); Davide Ferrari (Sellerio Editore); Ernesto Ferrero (Einaudi); Catena Fiorello (Rizzoli); Francesca Giannone (Nord); Giovanni Grasso (Rizzoli); Gian Marco Griffi (Laurana Editore); Antonella Lattanzi (Einaudi); Marco Malvaldi (Giunti); Marco Mancassola (il Saggiatore); Antonio Manzini (Sellerio Editore); Gaia Manzini (Bompiani); Dacia Maraini (Viella); Paola Mastrocola (Rizzoli); Daniele Mencarelli (Mondadori); Marco Missiroli (Einaudi); Sacha Naspini (Edizioni e/o); Matteo Nucci (HarperCollins); Margherita Oggero (HarperCollins); Francesco Pecoraro (Ponte alle Grazie); Romana Petri (Mondadori); Francesco Piccolo (Einaudi); Alessandro Piperno (Mondadori); Rosella Postorino (Feltrinelli); Laura Pugno (Hacca edizioni); Roberto Saviano (Bompiani, Giunti e Audible); Alberto Schiavone (Clichy); Domenico Starnone (Einaudi); Fabio Stassi con Neri Marcorè (Sellerio Editore); Giampaolo Simi (Sellerio Editore); Walter Siti (Rizzoli); Andrea Tarabbia (Bollati Boringhieri); Alessio Torino (Mondadori); Chiara Valerio (Einaudi); Walter Veltroni (Marsilio); Sandro Veronesi ed Edoardo De Angelis (Bompiani); Massimiliano Virgilio (Rizzoli).

Auguro a chi ne avrà possibilità, di godersi questa grande festa della cultura internazionale.
Per quanto mi riguarda, io non mollo e l’anno prossimo ci sarò…diluvio permettendo.

Cartellone




© FUORI PORTA WEB

FUORI PORTA WEB © BLOG DAL 2000
Vietata la riproduzione, anche parziale e/o in digitale (e attraverso post sui social), senza autorizzazione scritta e rilasciata, esclusivamente, dal blogger fondatore.

Per pubblicare sul blog FUORI PORTA WEB inviare la richiesta di divulgazione all'e-mail: fpw@guglionesi.com