F U O R I  P O R T A  W E B
BLOG FONDATO NEL GIUGNO DEL 2000
TRA I PRIMI BLOG FONDATI IN ITALIA
Il sito non è finanziato con fondi di Enti istituzionali e/o pubblici.
È un'iniziativa culturale di ARS idea studio.

www.guglionesi.com ● ANNO 20°

Blogger fondatore Luigi Sorella
La Bellezza genera sensibilità alla consapevolezza.
Un viaggio nella cultura non ha alcuna meta.
Cultura è anche innovazione nel comunicare il sapere.
........
"E Luigi svela, così, l'irresistibile follia interiore per l'alma terra dei padri sacra e santa." (Vincenzo Di Sabato)

 




Condividi l'articolo:
 

HOMEPAGE FUORI PORTA WEB


Pubblicato in data 20/5/2019 ● Articolo consultato 171 volte ● Archivio 11383 FPW

Guglionesi
Film "Dolor y gloria" di Pedro Almodovar


Maria Antonietta Cacchione ● FUORI PORTA WEB © 2000

Il 21° film girato dal regista e presentato al 72° festival di Cannes, racconta la vita di Salvator Mallor (Antonio Banderas), un regista in crisi di creatività, afflitto da diversi disturbi di natura fisica e psicologica che gli causano una profonda e acuta sofferenza non mitigata dall'uso di psicofarmaci e dal consumo di eroina.
L'opera è una profonda e attenta riflessione dell'esistenza e una immersione nel dolore , nel vuoto e nella sofferenza.
I ricordi dell'infanzia si riferiscono agli anni 60, quando emigrò con i suoi genitori a Paterna, nella provincia di Valencia, in cerca di fortuna, vivendo in precarie condizioni economiche in una grotta, confortato dall'amore della madre e misurandosi con i primi turbamenti.
Successivamente la storia si sposta alla Madrid degli anni 80 dove emergono i ricordi del primo desiderio e amore da adulto e al grande dolore per la fine di una passione ancora palpitante e coinvolgente.
Il personaggio centrale del film è la madre di Salvator, Jacinta,
interpretata da Penelope Cruz da giovane e da Julieta Serrano da anziana.
I temi ricorrenti di tanti film di Almodovar sono i sentimenti e la difficoltà di vivere che può essere mitigata dall'arte in tutte le sue molteplici espressioni e da un buon rapporto umano.
Il protagonista consapevole che il passato non potrà mai più tornare, nella sua camera illuminata dai vivi colori dei quadri in contrasto col buio dell'anima, con grande fatica riprende la scrittura che è arricchimento e mezzo liberatorio.
Bella la colonna sonora e alto il livello di recitazione e di immedesimazione degli attori nei personaggi in cui ciascuno di noi si può rispecchiare e ritrovare.

 

 



Per pubblicare su Fuoriportaweb: fpw@guglionesi.com    




FUORI PORTA WEB

Sito non rientrante nella categoria dell'informazione periodica (Legge n. 62 del 7 marzo 2001)
.
Il sito non è finanziato con fondi di Enti istituzionali. È un'iniziativa culturale di ARS idea studio.
Note legali sull'uso del blog FUORI PORTA WEB


ARS ● C.so Conte di Torino 15 ● 86034 Guglionesi (CB) ● Tel. +39 0875 681040 - +39 0875 518133 ● P.IVA 01423060704
Tutti i diritti riservati da Fuoriportaweb by ARSideastudio.com