F U O R I  P O R T A  W E B
BLOG FONDATO NEL GIUGNO DEL 2000
TRA I PRIMI BLOG FONDATI IN ITALIA
Il sito non è finanziato con fondi di Enti istituzionali e/o pubblici.
È un'iniziativa culturale di ARS idea studio.

www.guglionesi.com ● ANNO 21°

Blogger fondatore Luigi Sorella
La Bellezza genera sensibilità alla consapevolezza.
Un viaggio nella cultura non ha alcuna meta.
Cultura è anche innovazione nel comunicare il sapere.
........
"E Luigi svela, così, l'irresistibile follia interiore per l'alma terra dei padri sacra e santa." (Vincenzo Di Sabato)

 




Condividi l'articolo:
 

HOMEPAGE FUORI PORTA WEB


Pubblicato in data 28/8/2008 ● Articolo consultato 1567 volte ● Archivio 1152 FPW

Guglionesi
Lettera aperta (CPF): inefficienze, "ad ognuno il suo merito"


Continuità per il futuro ● FUORI PORTA WEB © 2000

"Signor Sindaco e assessori comunali,
negli ultimi tempi ci troviamo di fronte ad una campagna politico-mediatica che tende a giustificare l’operato gestionale di questa Amministrazione che riteniamo alquanto negativo , presentando come fonte di giustificazione “di essere vittime e non artefici della inefficienza riscontrata nel nostro territorio” .
L’ultima Vostra nota è del 19 agosto u.s. dove leggiamo delle risposte che, in realtà, non dicono niente e cercano come solito di fuorviare l’attenzione pubblica con delle domande assurde e prive di fondamento mentre con la presente vogliamo dare ancora una volta e speriamo l’ultima, una corretta informazione su alcune scelte e percorsi amministrativi intrapresi precedentemente e che cercate di contestare in maniera plateale.
Guglionesi sta vivendo fatti che hanno creato sconcerto e disagio nell`opinione pubblica e che dimostra palesemente l’inefficienza di questa Amministrazione nella gestione dei servizi comunali a danno dell’intera collettività e facendo perdere in tal modo credibilità, fiducia e vivibilità indispensabili per sostenere il turismo e la nostra economia.
Come avete certamente notato in questi mesi non abbiamo fatto come è stato Vostro solito, partecipare a fiaccolate, a comitati civici improvvisati, scrivere contestazioni, interrogazioni quotidiane, pubblicità politica negativa o meglio “ di tutto e di più”, eppure i problemi se c’erano sono peggiorati e se non c’erano sono stati creati.
Abbiamo aspettato oltre quattro mesi, forse troppi, ma necessari e utili per darVi spazio e libertà d’azione al fine di avviare i percorsi amministrativi da Voi tanto decantati e incominciare a vedere qualche risultato. Purtroppo alle belle promesse non sono seguiti i fatti ed in mancanza di risultati questi mesi sono serviti invece alla gente comune come noi che sta a cuore il proprio paese, a capire le origini di ciò che non funziona nell’attuale gestione della macchina amministrativa comunale e vogliamo renderlo evidente agli occhi del cittadino e a quelli dello stesso sindaco, lontano da intenti polemici e con lo spirito di chi, per amore verso il proprio paese, vorrebbe vedere le cose funzionare per come dovrebbero, tentando di suggerire intelligenti soluzioni.
Vogliamo citare e dare risposte a quelle che in questo momento ci paiono le più rilevanti e che destano una notevole preoccupazione per gli scenari che, nel corso di questi 4 mesi, sono emersi e che vengono di seguito indicate non in ordine di importanza:

1. PERSONALE IN SERVIZIO
Nei giorni scorsi abbiamo assistito e verificato che presso il Comune di Guglionesi il personale è in ferie. Uffici chiusi e quei pochi aperti sono carenti di personale. Un disagio ancora più grave per i cittadini con la mancata prenotazione delle visite specialistiche sanitarie perché il personale è in ferie. Questa inefficienza a chi va addebitata? Non era il caso di predisporre un piano ferie per evitare disagi alla popolazione?

2. I. C. I.
Pur in presenza di una disposizione di legge che esonerava il pagamento dell’I.C.I. ai possessori della prima casa, è stata inviata regolare richiesta di pagamento. Solo successivamente con manifesto pubblico il Sindaco ha chiesto scusa. Questa inefficienza a chi va addebitata? O l’avete ereditata?

3. VILLA COMUNALE
Per noi guglionesani veraci rappresenta tutto ciò che in un paese si può trovare: luogo d’incontro e di socializzazione, passeggiate, sport, ambiente sano e tranquillo, verde e vista panoramica . Dal mese di maggio u.s. invece è un cantiere aperto con disagi notevoli alla popolazione e all’immagine del nostro paese alla mercè di continui atti di vandalismo o delinquenza pura. I lavori sono fermi o si lavora a singhiozzo . Tutto ciò per colpa delle ferie o perché vi è inefficienza nella gestione? Come mai si lascia seccare il verde senza intervenire con autobotti atteso che il nostro paese è ricco di fonti con acqua sorgiva?.

4. IMMONDIZIA NAPOLETANA
Ancora oggi si continua a conferire rifiuti provenienti dalla zona della Campania presso la nostra discarica sito in Contrada vallone Cupo. Come mai ? non avevate detto che eravate contrari e se era proprio necessario volevate conoscere le misure di sicurezza con informazione costante e quotidiana anche nei confronti dei cittadini per tutelare la loro salute? Sono passati oltre 4 mesi e nulla è stato fatto per portare a conoscenza i cittadini eppure avete fatte fiaccolate, interrogazioni, consigli comunali d’urgenza. Molto probabilmente dall’esterno si agisce in un modo e dall’interno il contrario. L’interessante è arrivare a governare.

5. PATTO DI STABILITA’
Nel 2007 la Regione Molise ha stanziato per il Comune di Guglionesi, quale comune capofila dell’ambito sociale una somma di € 442.000 da destinare al Piano sociale di zona. Somma che regolarmente è stata trasferita e accreditata presso la tesoreria comunale nel mese di marzo 2008. Tutto regolare e sfidiamo chiunque a smentirlo, tant’è che è stato predisposto il bilancio di previsione 2008 in perfetto pareggio con parere favorevole dell’ufficio ragioneria, del dirigente, del revisore dei conti, della Giunta e per ultimo del Consiglio comunale dove è stato illustrato il bilancio senza alcun rilievo sul patto di stabilità da parte della minoranza di cui facevano parte l’attuale sindaco e vice sindaco.
La verità è ben altra. L’attuale governo nazionale il 25 giugno 2008 ha adottato un decreto (n. 112) che blocca le assunzioni di personale a qualsiasi titolo presso gli enti locali che hanno forato nel 2007 il patto di stabilità interno nell’esercizio precedente. Poiché il bilancio precedente (anno 2007) era ed è a pareggio non vediamo come si sia potuto sforare il patto di stabilità atteso anche che l’impegno economico della regione si è concretizzato successivamente e nelle forme di legge. Questo risulta anche dalla risposta che avete mandato al competente Ministero.
Forse il problema è il blocco delle assunzioni? Ci dispiace ma nessuno poteva immaginare e noi per primi che il governo Berlusconi adottasse a fine giugno 2008 un decreto contro l’occupazione in barba alla disoccupazione così rilevante nella nostra regione.

6. APPROVVIGIONAMENTO IDRICO
Negli annali della storia del nostro paese, il mese di agosto 2008 verrà ricordato come uno dei mesi più caldi con 35/40 gradi mentre i residenti a Guglionesi se lo ricorderanno anche perchè è stata interrotta l'erogazione dell'acqua potabile o erogata per poche ore al giorno. Residenti, pubblici esercizi, attività commerciali e turisti (quei pochi rimasti,gli altri sono scappati) stanno ancora facendo i conti con un caldo insopportabile e i rubinetti a secco: un binomio che farebbe infuriare chiunque ad eccezione di Voi che non sapendo cosa fare date la colpa alle strutture che hanno bisogno di interventi. Analizziamo i fatti. Il 2007 con grave carenza idrica ben nota a tutti (la diga del Liscione era quasi vuota) non si sono avuti i fortissimi disagi di quest’anno . La colpa è stata addebitata inizialmente alle elettropompe non funzionanti. Tutto può essere per carità ma non possiamo accettare la scusa che sono necessari 10 giorni per sostituirle. Vi siete chiesti come mai questo fatto è successo in concomitanza con il superaffollamento di turisti e feste patronali in altri paesi? Si tratta di una pura coincidenza? Che iniziative avete preso?
Avete gestito questa fase delicatissima con profonda equità e giustizia, il solito potente con una telefonata o promesse è riuscito ad avere l’autobotte mentre famiglie intere che vivono nell’agro non essendo potenti sono state settimane intere a non avere una goccia d’acqua. Tutto questo certamente per favorire il rilancio delle piccole imprese agricole che vivono nel territorio.
Inoltre, tutti siamo indignati per la chiusura dei due fontanini i cui rubinetti sono stati tolti e tappati. Perché succedono queste cose , quali altri comuni devono essere approvvigionati con danno alla nostra popolazione. Perchè nessuno è stato messo al corrente del disagio che si stava verificando tanto che non c'è stato il tempo di fare "scorta" d'acqua. Quale quantità d’acqua poteva erogare anche un solo fontanino ai fini dell’approvvigionamento dell’acqua per bere ai residenti?
Che iniziative avete preso a sostegno dell’intera popolazione? O dobbiamo pensare di essere tornati alla sudditanza politica dei paesi rivieraschi della prima repubblica?

7) CINEMA TEATRO “FULVIO”
Nella prima quindicina del mese di marzo 2008 è stata promossa una conferenza di servizio per fare il punto della situazione. Presenti il Vice Sindaco che la presiedeva, il dirigente dell’ufficio tecnico, il segretario, il direttore dei lavori, il progettista e l’impresa. E’ stato redatto un verbale ove è stato evidenziato che il ritardo era dovuto non alla mancanza di fondi ma ai lavori di rifinitura interna che sarebbero stati ultimati al più presto e comunque si poteva provvedere all’inaugurazione entro la fine del mese di marzo 2008 a condizione di acquisire agli atti il collaudo o parere favorevole da parte del Comando Vigili del Fuoco. Sono passati 5 mesi ed il cinema-teatro è ancora chiuso. Come mai? Dobbiamo aspettare che il personale rientra dalle ferie per definire la procedura oppure qualcuno ha ritenuto di far effettuare altri lavori?

8) VIABILITA’ E VIGILANZA
Dopo il Vostro insediamento molti segnali stradali sono stati coperti e con una nuova ordinanza sindacale avete annullato quella precedente e predisposto il nuovo piano di viabilità all’interno dell’area urbana. Sono scelte politiche e vanno rispettate. Purtroppo dobbiamo constatare che il caos continua perché al nuovo piano non viene dato attuazione. E’ indecoroso vedere per Guglionesi segnali stradali rimovibili ovunque. Non è il caso di dare una precisa e immediata direttiva? O si aspetta che il dirigente rientra in servizio? In un periodo estivo in cui il nostro paese si anima di tanta gente, emigranti, turisti, parenti ecc. e occorre maggiore presenza sul territorio dei vigili urbani già carenti di unità lavorative, il comandante alle dirette dipendenze del sindaco, viene autorizzato a usufruire delle ferie di circa un mese, è un privilegiato? Solo a Guglionesi succedono queste cose. Le forze dell’ordine quando necessitano stanno in servizio per assicurare viabilità, sicurezza e controllo sul territorio. Un plauso ed un ringraziamento doveroso va ai tre vigili che con sacrificio, impegno e spirito di abnegazione hanno fatto del loro meglio per ovviare a tante carenze.

9. TRASPORTO RIFIUTI SOLIDI URBANI
In questi giorni si è sfiorato una tragedia. Il camion che serve a raccogliere e trasportare i rifiuti solidi urbani a causa della rottura dei freni è uscito fuori strada senza conseguenze per il personale in servizio e per i passanti ma soltanto per il mezzo. I danni di questa inefficienza a chi sono da addebitare? NO COMMENT!

10. EDIFICIO SCOLASTICO DI PIAZZA INDIPENDENZA
Siamo alle solite quando non si sa cosa rispondere si dà la colpa alla precedente amministrazione. Noi avevamo attivato un percorso amministrativo che portava con tutta tranquillità alla riconsegna della struttura agli organi scolastici in tempo utile per effettuare pulizia, trasloco e iniziare l’anno scolastico. Avevamo individuato le risorse economiche sia per terminare i lavori aggiuntivi richiesti e sia per fare quanto necessario per rendere funzionale e agibile tale plesso scolastico. Purtroppo non abbiamo avuto il tempo di dare corso a quanto volevamo attuare e quindi la patata bollente è passata alle vostre mani. Scotta? Non è colpa nostra. Potevate ai fini dell’utilità pubblica chiedere un confronto e consigli per arrivare senza polemiche al risultato tanto atteso.
Non siamo contro il volontariato ma contro chi vuole strumentalizzare tale principio con scopi diversi e inopportuni. Infatti tutti ci domandiamo da chi e in quale modo verrà effettuata la certificazione che l’immobile prima della riconsegna alle autorità scolastiche, è stato correttamente disinfettato e igienizzato per la salvaguardia della salute dei bambini e del personale?

11. NOTTE BIANCA
Vogliamo rispondere con un dato di fatto che tutti abbiamo verificato e constatato: a cosa è servita la notte bianca guglionesana? Doveva servire a far conoscere Guglionesi, il nostro centro storico con passeggiate tranquille e rilassanti, i negozi, i nostri prodotti e coinvolgere tutti a partecipare ad un sano divertimento. Di tutto questo la gente ha visto il solito copione di altre feste però in pejus di trampolieri e giocolieri, di band e di gonfiabili per bambini, non vi è stata un’attrazione artistica o spettacolo di richiamo, non vi sono state altre bancarelle di ambulanti se non le solite, mancata erogazione di acqua e dobbiamo soltanto dire grazie ad alcuni esercizi pubblici che hanno movimentato la serata con vari spettacoli. E’ valsa la pena spendere tanti soldi? Solo per precisazione, si porta a conoscenza che una manifestazione ha bisogno di una previsione economica che non può variare da quella finale salvo inconvenienti urgenti ed improrogabili.

12. ANTENNE O RIPETITORI
Da qualche mese sul nostro “Lungomare” si nota una antenna installata su un fabbricato, simile o meglio dire identico a quello installato l’anno scorso nel quartiere di Portanova con una sola differenza: non si sono formati comitati civici, non è stata data pubblicità negativa, non è stata invitata la gente del quartiere e il popolo ad una riunione presso la sala consiliare ecc.- Ci siamo chiesti molte volte il perché ma fino ad ora non abbiamo trovato una risposta adeguata, perché non provate a darla Voi visto che il V. Sindaco unitamente ad altri era in testa ai dimostranti?

Ed ancora:
a) il delegato allo Sport (lodevole per le sue iniziative) ha detto che finalmente oggi si può parlare di sport a Guglionesi. Ci riempie di gioia sentire simili frasi ma era giusto e necessario aggiungere che tutto questo lo si deve ai sacrifici della precedente amministrazione che con tenacia ha investito sulle strutture sportive e sul miglioramento di quelle esistenti.

b) la struttura polivalente culturale “C. Gizzi” conosciuta come Biblioteca comunale sito in Largo Castellara è oggetto di vandalismo ed altro. Quando la riapertura? O anche qui è una questione di fondi economici?

Andare avanti argomento per argomento sarebbero necessari altri manifesti, ci limitiamo ad affermare che la nostra comunità è in agonia. Inefficienza vuol dire non saper ottenere un risultato e noi, grazie a Dio di risultati ne abbiamo ottenuti. Serve un risveglio del nostro paese, non possiamo continuare ad accettare questo lassismo amministrativo, è necessario un nuovo impegno socio-economico e politico e siamo pronti a confrontarci sui temi cercando ove possibile di dare il nostro meglio cercando di non dimenticare che il compito del politico amministratore è quello di gestire beni pubblici con denaro pubblico e quindi di tutti i cittadini.
Per favore non si faccia di tutta l'erba un fascio! Per 5 anni e durante tutta la campagna elettorale avete criticato con ogni mezzo l’operato ed i risultati della precedente amministrazione, perché adesso non date concretezza alle vostre idee e le attuate invece di trincerarvi dietro ad un vittimismo politico ereditato? A pagare, come sempre, per l’inefficienza di una azione amministrativa che non sfocia in un risultato positivo saranno solo e soltanto i cittadini, stanchi e disillusi.
Infine vogliamo cogliere l’occasione per invitarvi ad un maggior rispetto di coloro che precedentemente hanno amministrato, i quali hanno fatto delle scelte che possono anche non essere condivise ma certamente i risultati sono negli occhi di tutti e né possiamo tollerare che qualche dirigente comunale continui a discreditare e mettere in discussione l'operato della precedente Amministrazione di cui eravamo assessori con delega."

 



Per pubblicare su Fuoriportaweb: fpw@guglionesi.com    




FUORI PORTA WEB

Sito non rientrante nella categoria dell'informazione periodica (Legge n. 62 del 7 marzo 2001)
.
Il sito non è finanziato con fondi di Enti istituzionali. È un'iniziativa culturale di ARS idea studio.
Note legali sull'uso del blog FUORI PORTA WEB


ARS ● C.so Conte di Torino 15 ● 86034 Guglionesi (CB) ● Tel. +39 0875 681040 - +39 0875 518133 ● P.IVA 01423060704
Tutti i diritti riservati da Fuoriportaweb by ARSideastudio.com